Loading...
Il progetto 2018-06-18T11:29:29+00:00

A cosa serve il progetto?

Nei Paesi del Mediterraneo, il settore turistico e dell’ospitalità alberghiera è fortemente legato alla stagionalità. Buona parte dei dipendenti che operano in quest’industria, dunque, viene assunta per periodi di tempo limitati. In Croazia, si stima che il 30-40% dei posti di lavoro in questo settore siano stagionali. In Italia, il 12,4% dei dipendenti nel settore turistico lavora esclusivamente in alta stagione. In Sicilia, ad esempio, circa il 60% della domanda turistica si registra nei mesi estivi, fra giugno e settembre. In Grecia, si calcola che il 40% dei lavoratori siano assunti stagionalmente.

La maggior parte di questi lavoratori stagionali non ha maturato una sufficiente esperienza, né ha ricevuto una formazione specifica in questo settore. Secondo un’indagine condotta dal Croatian Employment Office, il 63% dei dipendenti croati ha completato un percorso di formazione professionale che non è in alcun modo legato al lavoro poi svolto nel settore turistico; il 32% di loro, invece, è alla prima esperienza professionale. In Grecia, la maggior parte dei lavoratori del settore dell’ospitalità alberghiera (63,5%) è composta da diplomati, sprovvisti di qualifiche professionali specifiche nel settore turistico che si dedicano ad attività che richiedono una scarsa specializzazione. In Italia (ed in particolar modo in Sicilia), la maggior parte delle imprese turistiche sono di piccole o medie dimensioni, spesso a conduzione familiare, e gestite da persone che non hanno seguito un percorso di formazione specifico. In tutti e tre i Paesi, la formazione dei dipendenti stagionali avviene in modo informale ed è affidata a dei supervisori, spesso privi delle qualifiche e delle competenze necessarie.

Dipendenti scarsamente preparati non riescono ad offrire un servizio clienti di qualità, sono meno soddisfatti del loro lavoro e meno motivati. Ciò determina un ricambio molto più rapido del personale, con un aumento dei costi legati alla selezione e all’assunzione di nuove risorse. Riteniamo, dunque, di poter colmare il divario delle competenze tra i lavoratori stagionali attraverso l’ideazione di un programma di formazione specifico.

Numerosi studi hanno dimostrato che l’apprendimento sul posto di lavoro, il cosiddetto work-based learning, aumenta l’occupabilità dei discenti e facilita l’applicazione pratica dei contenuti. Per questa ragione, la Commissione Europea incoraggia i governi, le parti sociali e i centri per la formazione professionale a promuovere il work-based learning (cfr. High-performance apprenticeships & work-based learning: 20 guiding principles, European Commission). Secondo il CEDEFOP, il work-based learning è un metodo essenziale non solo all’inizio del percorso di formazione professionale, ma anche più avanti, dal momento che i lavoratori adulti devono aggiornare e ampliare le loro competenze con una certa regolarità. L’apprendimento sul posto di lavoro è uno strumento fondamentale per incoraggiare la crescita professionale dei discenti adulti e contribuire alla competitività e allo sviluppo delle imprese.

Quali sono gli obiettivi del progetto?

SeasonReady si propone di:

  • aiutare le imprese a formare dipendenti motivati, competenti, sicuri e affidabili in tre ambiti fondamentali dell’industria turistica: ricevimento e accoglienza, ristorazione e attività di pulizia e manutenzione;
  • sviluppare un metodo didattico basato sui principi dell’apprendimento sul posto di lavoro (work-based learning) da adattare ai diversi contesti locali e regionali;
  • supportare i formatori interni aiutandoli ad acquisire competenze e strumenti che permettano loro di offrire una formazione efficace sia per i dipendenti sia per i datori di lavoro;
  • fornire ai lavoratori stagionali il giusto mix di competenze, conoscenze e capacità necessarie per lavorare nel settore dell’ospitalità alberghiera;
  • elaborare una serie di raccomandazioni rivolte ai soggetti interessati per promuovere l’adozione, a livello nazionale e regionale, di metodologie basate sull’apprendimento sul posto di lavoro nel settore dell’ospitalità alberghiera

A chi si rivolge SeasonReady?

  • Dipendenti stagionali nel settore turistico, specialmente gli addetti al ricevimento e all’accoglienza, alla ristorazione e alle attività di pulizia e manutenzione.
  • Proprietari, operatori e gestori di imprese turistiche che si occupano della selezione, della formazione e della gestione delle risorse umane.
  • Associazioni che operano nel settore del turismo e dell’ospitalità alberghiera.
  • Docenti dei centri di formazione professionale.
  • Decisori politici e amministratori che lavorano nel settore turistico e della formazione